Google+ Badge

giovedì 22 gennaio 2015

Le novità Microsoft 2015: Windows 10, DirectX12, Cortana, Streaming tra PC e Xbox One

Ieri si è tenuto l'evento Microsoft e le novità sono veramente interessanti. Le riporterò rapidamente qui di seguito

- Le DirectX 12: le nuove DirectX 12 verranno rilasciate per Windows 10 e per Xbox One verso il prossimo autunno. DX12 introducono una serie di migliorie volte all'aumento generale delle prestazioni. In particolare su Xbox One si possono registrare degli aumenti di prestazione pari al 50%! Il che innalzerebbero, sulla carta, le capacità della macchina rendendola la più potente sul mercato attuale.

- Game Streaming tra PC , Dispositivi mobili e Xbox One: Microsoft ha dichiarato che sarà possibile effettua lo streaming video tra Xbox One e dispositivi Windows 10 (sia PC che Tablet/Smartphone). Un po come avviene con Nvidia e l'Nvidia Shield o con PS4 e PSVita. Non ho capito bene ma mi pare che sia possibile anche il contrario, ovvero lo streaming DA pc VERSO i dispositivi mobili e Xbox One!

- Windows 10: ora ha una data di lancio certa, ovvero questo autunno. Le novità sono diverse ma essenzialmente si basano sulla struttura (ormai matura) di Win 8.1. Le novità più interessanti stanno in una maggiore possibilità di personalizzazione del proprio ambiente di lavoro, ci sarà un nuovo browser (chiamato "project spartan"...mah..) che permetterà una totale personalizzazione delle sue funzionalità.
Verrà introdotta una nuova APP Xbox Live che integrerà l'ambiente Xbox (One) con quello PC e Mobile: si potrà ad esempio inviare via streaming i propri gameplay da una all'altra piattaforma.
Le nuove API unificate PC-Mobile-XboxOne permetteranno lo sviluppo di APP cross-platform e (deduzione personale quindi da prendere con le molle) forse anche di videogiochi cross-platform.

- Cortana: Anche Win10 (e i relativi dispositivi) avranno un loro "Siri" e si chiamerà Cortana. Sarà possibile impartire ordini vocalmente, un po come avviene attualmente con Xbox One.

- Gli occhiali microsoft olografici: si Microsoft è a lavoro con degli occhiali olografici compatibili con Win10 e DX12.


venerdì 16 gennaio 2015

Un 2014 da Nerd videoludico...

...ovvero la mia personale classifica dei titoli che ho potuto giocare, finire o semplicemente provare nel l'anno appena passato...

Inutile dire che il 2014 è stato l'anno degli annunci mancati, l'anno dei rimandi e l'anno dei posticipi..moltissimi giocatori e appassionati sono rimasti delusi da una Next-Gen che non è partita subito in quarta e anzi, spesso arrancata dalle piattaforme "old" che hanno continuato a vedere uscite di tutto rispetto e, in alcuni casi, perfino migliori delle piattaforme nuove arrivate...

Però, per alcune compagnie è stato l'anno del riscatto..come ad esempio la Nintendo che ha iniziato a tirar fuori una sequenza infinita di titoli AAA estremamente curati sia per le sue console portatili che per la sua, sulla carta, ammiraglia casalinga.

Ed io? beh io a differenza di molti giocatori (PC-isti e consolari) che conosco, mi posso ritenere molto soddisfatto da questo 2014 videoludico. Certo le delusioni non mi sono mancate e nemmeno le uscite disattese.. ma se metto tutto a bilancio posso dire di essere piuttosto soddisfatto anche perché normalmente non tendo a giocare solo ai nuovi titoli dell'anno..spesso spendo il mio tempo videoludico a prendere (o riprendere) in mano vecchi titoli lasciati a decantare sullo scaffale di casa.

Ma bando alle ciance ed eccovi la mia personale classifica.

Il Miglior Gioco 2014

Per miglior gioco intendo quello che ha rappresentato la migliore sintesi tra l'aspetto tecnico del gioco e quanto esso sia riuscito ad acchiapparmi, a coinvolgermi e a suscitare stupore e godimento nel giocarlo... and the winner is... The Legend of Zelda Ocarina of Time 3D (3DS)!
Non l'avrei mai detto..innanzitutto perché il titolo che più mi è rimasto nel cuore in questo 2014 è di una console portatile, inoltre perché questo Zelda è il remake di un capolavoro del Nintendo 64 che all'epoca mi persi.
Ocarina of Time ha tutto, una storia avvincente, con colpi di scena e neanche troppo banale. Un ottimo level design, tante modalità alternative e side quest carine (mai uguali!) un'avventura bella lunga che mi ha inchiodato per circa 50 ore di gioco.
Una grafica, che in parte sente il passare del tempo, ma che sono comunque riusciti a ri-ammodernare..in più il 3D della console ha funzionato piuttosto bene dando quel pizzico di immersività in più che male non fa.
Le musiche eccellenti! Ragazzi questo è un must! Chi ha un 3DS deve assolutamente avere questo gioco! E' un'esperienza!

Il Peggior Gioco 2014

In maniera analoga al miglior gioco, il peggiore rappresenta quella sintesi di delusione e schifezza che mi ha profondamente colpito... e the winner is... Watch Dogs (Xbox One)!

Si si si... purtroppo Watch Dogs è stata una piena delusione..totale! L'ho atteso per un intero anno, l'ho perfino acquistato nella sua versione limited-fucking-bastard... l'ho perfino completato al 100%... ma onestamente mi ha deluso..deluso tantissimo!
Il sand box di Watch Dogs era costellato di problemi, le missioni tutte uguali, la IA a volte imbarazzante... e una storia piuttosto piatta... Insomma un gioco che avrebbe dovuto "insegnare" a GTA V..e invece non gli ha detto proprio niente....ed io fatto meglio a comprare GTA...

Il più spassoso 

Senza ombra di dubbio, il gioco più spassoso che mi ha divertito fino allo sfinimento è stato Titanfall (Xbox One). Un gioco acquistato quasi al D1, fortemente divertente. Meccanica di gioco molto varia. Mi ha tenuto attaccato alla console per più di 100 ore di gioco e devo dire che se lo rimetto in piedi la voglia di rigiocare mi viene subito. Bel titolo, fresco, fortemente votato al multiplayer

Il più pauroso

Beh anche le fighette come me ogni tanto giocano ai survivor horror e l'anno scorso ho rispolverato, insieme alla mia dolce metà, Dead Space 3 (Xbox 360). Non ha avuto l'effetto che ebbe il primo titolo ma devo dire che dal punto di vista tecnico hanno migliorato tantissimo il prodotto. Veramente avvincente!
Il gioco non è stato ancora completato (dovendo attendere la mia Signora non posso giocarlo quando cavolo voglio... eheh)

Il miglior multiplayer

Ecco qui mi sono trovato in difficoltà perché due sono i titoli che ho giocato e che più mi hanno colpito... il primo è stato Destiny che fino all'ultimo volevo erigere a miglior gioco Multiplayer..ma poi i vari difetti (innegabili) del gioco mi hanno fatto propendere per un altro titolo : Red Orchestra 2 (PC) : Questo gioco è veramente bello, un FPS totalmente votato al multiplayer con una forte componente tattica, la modalità "Campagna" permette di riproporre le originali battaglie della Grande Guerra! Molto simulativo, con un occhio anche alla crescita dei propri profili e specializzazioni.
Un gioco che, tutto sommato, non richiede neanche delle grandi configurazioni per poter essere giocato (oddio...non esageriamo). Insomma un gioco veramente tosto!

Il miglior picchiaduro

Nel 2014 non ho giocato a tanti picchiaduro..ma non ho dubbi su quale sia stato il migliore Super Smash Bross (3DS/WiiU) non ho selezionato la piattaforma semplicemente perché il gioco è "cross-platform" e presenta caratteristiche peculiari a seconda se lo si gioca su 3DS o su WiiU..per avere però l'esperienza "completa" occorre giocarlo su entrambe le console.
Un gioco veloce, immediato, profondo e fresco. Bello e può diventare una droga!

Il miglior gioco di corse

Non c'è dubbio: Forza Horizon 2 (Xbox One) purtroppo ho potuto giocare solo alla demo estesa, non l'ho acquistato perché ho avuto altri titoli che hanno catturato il mio cuore... ma devo dire che FH2 è veramente una forza. Sicuramente meno simulativo di Forza Motorsport 5 ma tecnicamente fatto molto bene.. il migliore in circolazione!

Il miglior Party Game

Insaspettatamente devo dire che ho trovato New Super Mario Bross U divertenstissimo in party! Con la possibilità di giocare fino a quattro giocatori con un quinto che ti supporta tramite il touch screen del paddone! Una drogra! Il gioco poi è veramente fatto bene, un level design praticamente perfetto: nessun tempo morto, azione frenetica e un crescendo di difficoltà bilanciato magistralmente! Bello bello bello!

Il miglior mobile game

per miglior mobile game intendo il miglior gioco da me provato e/o completato su dispositivi mobili che non siano console (quindi Smartphone/tablet).. e per me è stato... Asphalt 8 (iPad).. un Free to Play non troppo Free, ma che devo dire si è saputo mantenere bene con continui aggiornamenti e migliorie. La versione iPad poi sfoggia il motore Metal in tutto il suo splendore e devo dire che la grafica sembra quella di una console casalinga. Giocato con un pad BT è il massimo ed ha un online fatto molto molto bene!

Il miglior Hardware

Per miglior hardware intendo l'hardware che più mi ha gasato nel 2014... e nel mio caso è stato il Nintendo 3DS...  si è vero... è stata una sorpresa, non avevo intenzione di comprarlo ma dopo aver giocato un po a quello di un amico quest'estate in vacanza, mi sono convinto subito a comprarlo e devo dire che non me ne sono pentito assolutamente.
A discapito del suo comparto hardware (sicuramente non all'altezza di PSVita o dei tablet di fascia alta) rappresenta un mix veramente vincente! inoltre il suo sistema 3D è veramente interessante!

La migliore sorpresa

Il 2014 ho avuto diverse sorprese inaspettate.. ma devo dire che l'arrivo del WiiU è stato una sorta di uovo di pasqua gigante che mai avrei pensato potesse entrare in casa mia.
Inutile che riscriva qui la storia, fatto sta che questa console in parte bistrattata dalle grandi majors e anche da molti videogiocatori mi ha saputo stupire tantissimo soprattutto nelle occasioni di party game o gioco multiplay locale. Veramente una console geniale che paga lo scotto di scelte di marketing piuttosto dicutibili che ne ha ritardato il decollo di circa un anno e mezzo..oltre a non possedere le capacità computazionali delle console next gen maggiori (Xbox One e PS4).




domenica 11 gennaio 2015

Non è una (P)Console per vecchi (appassionati multipiattaforma)

Oggi vorrei condividere con voi una riflessione (che sto ancora finalizzando) nata a seguito di una, ormai lunga, vicenda personale...in ambito videoludico ovviamente!

Circa 8 mesi fa, ad una delle LAN PC alle quali sono solito recarmi, l'impianto elettrico del posto ha deciso di dare non una, non due ma ben tre scariche al mio PC... da quel momento in poi non ne voleva più sapere di accendersi.

Dopo moccoli di Farenziana memoria, ho cercato di raccogliere le idee...
E' inutile dire che videogiocare al PC richiede costi di manutenzione enormi, e davanti ad una sventura di questo tipo ci si pone davanti a due scelte:

- Andare in un negozio specializzato in PC da gioco (sono sempre meno ma esistono ancora..almeno nella mia città) e spendere soldi SOLO per capire dove sia il guasto

- Procedere personalmente alla diagnosi.

Date le mie competenze e, soprattutto, dato che non avevo intenzione di spendere soldi in più per fare cose che sarei stato in grado di fare da solo; ho scelto la seconda strada.... senza ricordarmi che io sono una persona normale e NON sono un negozio..
Questa sottile differenza è piuttosto determinante visto che per fare una diagnosi corretta occorre avere a disposizione una serie di pezzi di ricambio col quale fare empirici test.
Non avendoli mi sono dovuto arrabattare... portando più volte il pc da amici, facendomi prestare pezzi e così via.. ho perso il conto dei viaggi, della benzina e del tempo che ho speso in quella prima fase.
Ed è servito? Decisamente no visto che alla fine la certezza di quale fosse il pezzo guastato non ce l'avevo ma avevo stilato una "classifica": Scheda Madre, memorie, CPU

Deh e quindi? E quindi ecco al secondo bivio della vita: il mio PC era un top di gamma di quasi 3 anni e mezzo fa (i5 2500k, 8gb CAS7 e due GTX 570) tutti componenti di fascia alta, comprensivo del sistema di raffreddamento opportunamente moddato per permettermi un agile Overclock del sistema in tutta sicurezza.
E ora? Butto via tutto (vendendo il vendibile) per tentare l'acquisto di un nuovo PC da gioco (che non era assolutamente preventivato)? Oppure ricompro i pezzi da sostituire e basta andando a puntare su roba top di gamma di 4 anni fa e sperando quindi di non spendere cifre assurde.

Ebbene, l'idea del PC nuovo era allettante ma troppo costosa (per me): per come la vedo io un PC da gioco che si rispecchi deve avere certe caratteristiche che inevitabilmente mi avrebbero richiesto un esborso di un buon 1000 euro... no non era proprio possibile, considerando soprattutto la mia natura di videogamer multipiattaforma. Non giocando esclusivamente col PC non aveva senso rispendere tutti quei soldi.

Ed ecco quindi che mi sono buttato in una folle ricerca su amazon e company per cercare pezzi che FURONO gloriosi 3-4 anni prima e che avrebbero permesso al mio PC di continuare una vita, sempre più insipida (dal punto di vista prestazionale in relazione ai nuovi giochi) ma duratura..quanto meno di un altro paio d'anni.

Compro la Scheda Madre, una AsRock Extreme 4 Gen3, una MOBO che 3 anni  e mezzo fa era una delle più ambite dai videogiocatori esigenti e che ora ero riuscito a trovare a meno di 100 euro! ottimo così. Cerco di fare arrivare il pacco in tempo per poterlo rimontare (con tutto ciò che ne consegue, ovvero il piallamento del pc e reinstallazione di tutto!) per poter essere presente alla LAN successiva. Ce la faccio, tutto sembra a posto ma poi il dramma..il PC non funziona correttamente, durante le sessioni di gioco schermate blu continue di quel fottuto windows...
Di nuovo moccoli a palate...

E ritorno mesto a casa..

E di nuovo a ricercare la causa del problema..intendiamoci, sicuramente il problema originale era la scheda madre (prima non riusciva a fare il bootstrap del BIOS) però evidentemente c'era dell'altro...
Andando a controllare le specifiche della nuova MOBO noto che nella compatibility list delle RAM le mie vecchie MUSHKIN non erano presenti..mmm che sia per quello? Forse!
E allora al via una nuova ricerca per prendere delle memorie che erano presenti in quella fottuta lista di compatibilità.. e le trovo, delle ottime GSKILL ..talmente ottime (all'epoca erano superiori alle mushkin black line) che le ho pagate quasi 200 euro.. si perché ovviamente si riusciva a trovare solamente il taglio da 16Gbyte che costava una fraccata... mmm bene così.
Cerco di far arrivare il tutto per la LAN successiva, monto tutto, faccio qualche test e rinuncio ormai definitivamente ad usare l'overclock.

Arrivo alla LAN e... schermate blu , schermate blu, schermate blu! impossibile!

Ritorno a casa, pensavo a quel punto a problemi legati più al software che all'hardware (non era possibile prima della LAN i giochi che avevo provato funzionavano). Riperdo molte ore (troppe ore) per reinstallare tutto correttamente e a questo punto rifaccio anche un test di stress su tutti i componenti, cercando di monitorare tutto il monitorabile...e ... la CPU non ce la fa... quella fottuta CPU genera errori su errori con l'Intel Burning Test...

Bene.. cerco una nuova CPU.. ovviamente tento di prendere a questo punto una Ivy Bridge cercando almeno (visto che devo spendere soldi) di far fare un piccolo scalino in avanti al sistema (passare da una Sandy Bridge 2500k ad una Ivi Bridge 3570k effettivamente ha un suo perché).
E alla fine, dopo altre settimane di attesa (e altre 240 euro spese) riesco a ripristinare il mio PC da gioco..

Dopo un totale di 4 week end di lavoro, diverse nottate fatte (non ricordo quante), e 530 euro spese..sono riuscito a (ri) ottenere un PC che ERA il top di gamma ormai 3 anni fa... e a questo punto mi chiedo.. il PC è una console per vecchi? oppure no?
Non fraintendetemi, non sto vivendo una crisi di mezza età (videoludica), il videogioco è inciso nel mio DNA e penso che me lo porterò fino alla tomba! Però in questi 8 mesi in cui forzatamente non ho potuto utilizzare il PC per giocare (ma mi hanno consol(ato) le mie console...) ho riflettuto sul fatto di quanto un PC da gioco richieda dedizione soldi e tempo, un tempo proporzionalmente più elevato quanto più particolare e prestante si vuole la propria postazione di gioco. Fare un ottimo pc da gioco non è semplicemente comprare dei pezzi e montarli, i pezzi vanno scelti accuratamente, occorre verificare che siano certificate le compatibilità (o le incompatibilità) e comunque sperare sempre che non ci sia qualcosa che possa dare fastidio. Tutto questo richiede tempo.. molto tempo!
Io dedico tante ore settimanali al videogame ma comunque meno rispetto a qualche anno fa, perché ho anche altre cose importanti a cui stare dietro (lavoro, famiglia e anche altre attività ludiche ma non connesse ai videogiochi) e questo restringe il tempo da dedicare ai videogiochi. Un tempo che però voglio vivere in pieno, senza perdermi nell'assemblaggio dei pezzi o nel problem solving su incompatibilità HW/SW! insomma voglio usare il tempo che dedico al videogame a...videogiocare!

Un PC-Gamer incallito potrebbe obiettare dicendo che per videogiocare al pc basterebbe comprarsi una macchina già fatta a  600 euro...beh...si tecnicamente questo può anche essere vero..ma la mia natura di videogamer (tra l'altro competitivo nei giochi) mi porta a rispondere che non è la soluzione adatta.. anche perché avere una configurazione mediocre (ma pagata più di una Xbox One) non mi permetterebbe di godermi i giochi che compro e pago anche caro! Se spendo 60 euro per Assassin's Creed Unity me lo voglio godere a pieno..e con un PC da 600 euro rischio di non riuscire nemmeno a rispondere ai requisiti minimi... (il mio ATTUALE PC, infatti, non risponde ai requisiti minimi per quel gioco pur avendo un processore abbastanza buono, 16 gb CAS8 e due schede video in SLI).

Questione di scelte, ovvio, ma penso che un appassionato videogiocatore multipiattaforma (come me) difficilmente si possa permettere di avere anche un PC al top per videogiocare..ma a questo punto il PC diventerebbe una sorta di piattaforma aggiuntiva "old-gen" per giocare ad alcuni tipi di titoli come gli strategici e alcuni FPS (io preferisco giocare ad XCOM su PC che non su 360) o per divertirsi alle LAN (sempre che i giochi scelti non siano troppo esosi di requisiti ..altrimenti si rischia di trasformare il tutto in un'esperienza frustrante).

Quindi sarebbe meglio dire che il PC..non è una console per vecchi appassionati multipiattaforma?


martedì 18 novembre 2014

In questo articolo vorrei parlare del fenomeno Star Citizen.
darò, come sempre, un mio parere personale e ci tengo a sottolineare che non si tratta di assiomi incontrovertibili... (so già che mi attirerò le ire di coloro che nutrono tanta aspettativa da questo gioco..ahimé...)

Prima di discutere del progetto Star citizen vorrei esporre alcuni pareri personali su Kickstarter riguardante però solamente il settore tecnologico, e in maniera più particolare quello legato ai videogames.
Che cosa è Kickstarter? È un sistema di crowdfunding nato per supportare singoli privati con idee da sviluppare. In buona sostanza il sistema si basa sul più americano dei principi: hai un'idea e non trovi alcun publisher che ti finanzia e supporti il progetto? Ti rivolgi a questa piattaforma (non è l'unica..ne esistono diverse) , esponi l'idea alla comunità mondiale di internet la quale può effettuare delle donazioni in termini di finanziamento.
In cambio i finanziatori dovrebbero ricevere qualcosa che solitamente riguarda una copia del prodotto.. ma a volte possono anche essere date in cambio quote dei futuri introiti del prodotto finito.
L'idea di per se è molto buona ma non è esente da rischi in quanto spesso il prodotto finale disattende le aspettative...
Ma perché? Perché il prodotto viene in genere ingegnerizzato, assemblato, collaudato e testato senza seguire razionali processi produttivi che solo un'azienda con la A maiuscola riesce a garantire (quanto meno sulla carta). I risultati sono spesso molto deludenti (avete presente Ouya?).
Nella realtà dei fatti Kickstarter viene spesso utilizzato per poter realizzare e vedere un prodotto in maniera diretta senza dover passare da aziende che vogliono imporre i propri veti, idee e gestire la distribuzione e la vendita ( il che equivale a far guadagnare meno chi ha ideato il prodotto).. Insomma una soluzione low cost che va a sostituire le funzioni dei grandi publishers.

Con questo non voglio dire che i prodotti legati al comparto videogame , su Kickstarter risultano essere delle immense vaccate.. Ci sono stati progetti Indi interessanti su Kickstarter questo si..però  il rischio di vaccate è molto molto alto.


Veniamo a Star Citizen... tutti sappiamo di cosa si tratta: un complesso universo persistente che mixa elementi di un morpg con quello di un simulatore di astronavi. 
Il progetto partì con un obiettivo di circa 2 milioni di dollari ma siamo arrivati a superare i 50 milioni.. Negli ultimi teasers possiamo vedere alcuni dettagli di questo fantastico mondo che , in tutta onestà , mi ricorda fin troppo il nuovo Elite Dangerous...

Ci sono però tante perplessità che nutro in questo progetto e che mi fanno dubitare della sua riuscita finale. 

E' veramente un progetto Indi?
il progetto ha subito diverse variazioni a fronte dell'enorme quantità di denaro arrivato nelle tasche degli ideatori e al mastodontico ed epico hype che cresce ogni giorno sempre di più ... Ma non solo, alcuni finanziatori non si sono limitati a dare i 20 dollari per avere accesso al pacchetto base del gioco in forma gratuita.. Ma hanno investito migliaia di dollari e hanno iniziato a dire la "loro " su come il gioco dovrebbe essere , sulle feature e quant'altro...il che di per se non sarebbe neanche una cosa negativa ma che però mette in luce il fatto che i finanziatori più generosi iniziano a fare come le grandi majors... E potrebbe snaturare quello che magari poteva essere l'idea originale.

Free 2 Play? no... Pay per Play... and Pay more per Win
Veniamo all aspetto del 'dare e avere'.. Chi ha finanziato ha ottenuto diverse cose che vanno dal semplice omino e navicella ad hangar pieno di astronavi.. Tutta roba che poi si ritroveranno a gratis una volta che il prodotto sarà reso disponibile a tutti..e qui secondo me iniziano i primi dolori.. Cosa accadrà quando arriverà sul mercato? Quelli che compreranno il gioco si ritroveranno in un mondo virtuale dove coloro che hanno finanziato partiranno con oggetti, navi , basi e quant'altro , potentissimi ...e di fatto si troveranno ad essere inesorabilmente sottomessi da coloro che invece risulteranno essere i padroni del mondo di Star Citizen.. Questa cosa mi ricorda molto altri giochi che usano la finta formula del free to play ma che in realtà si traduce in pay per win (vogliamo ricordare Planet Side 2?) rendendo il gioco frustrante per coloro che non possiedono l'attrezzatura dei giocatori paganti... Peccato che in Star Citizen sarà ancora peggio visto che coloro che non potranno usufruire dei grandi regali ai finanziatori, avranno a loro volta pagato il gioco.
Come avverrà la distribuzione , l'aggiornamento e il supporto del gioco? Normalmente i grandi titoloni vengono comunque supportati dalle grandi software house che sono in grado di gestire il post vendita, sono in grado di mantenere i servers, far fronte ai problemi in tempi relativamente brevi...  Ma con un progetto su Kickstarter ? Sarà la stessa cosa?

E' un gioco per innovativo per PC.. Ninja ovviamente...
Aspetto tecnico...è innegabile che, sulla carta, SC porterà un sacco di grandi innovazioni..non fosse altro che sarà il primo gioco a supportare Oculus Rift...tutto questo è molto figo ma avrà un costo.. Occorreranno configurazioni hardware epiche per poterci giocare e, onestamente dubito che il gioco subirà un processo di ottimizzazione per girare in maniera più o meno decente anche su macchine più normali (questo per i problemi citati nella premessa che ho fatto sui progetti tecnologici di Kickstarter).. Se da un lato io non possa che essere contento dell'uscita di un gioco con i controcazzi che mi potrebbe spingere a ritornare a giocare al pc (ovviamente non quello che ho attualmente) e che potrebbe spinger anche tanti altri videogiocatori che si erano allontanati dal mondo pc, non posso far a meno di pensare che per i tantissimi finanziatori potrebbe rappresentare una doppia beffa: per la serie ho finanziato e ora mi tocca spendere altri 1200 euro per un pc in grado di farlo girare degnamente... E questo a parer mio potrebbe costituire un motivo di incazzatura per coloro che hanno finanziato più dei semplici 20 dollari e che non hanno la possibilità o voglia di spendere un mese di stipendio per il pc adatto...ah e non ho considerato il costo per gestire bene anche OculusRift (non pensiate che l'Oculus Rift necessiti di PC di fascia media..occorre una bella configurazione per poterselo gustare..)


Da notare che gli ultimi due argomenti potrebbero minare molto la riuscita del gioco in termini di apprezzamento e diffusione ..e questo comporterebbe anche ripercussioni negative a tutto ciò che circonda il progetto (in primis OculusRift che tante speranze ha investito su SC...)

Questi sono i motivi che mi portano a dubitare di SC e a dire che potrebbe risultare una cagata pazzesca... Espressione sicuramente molto forte (e spero di sbagliarmi) ma che potrebbe essere il risultato del pensiero che accomuna chi viene fortemente deluso da un prodotto circondato da hype mostruoso come SC...(avete presente la fine indegna di Watch dogs?)

Per riassumere il concetto.. Per SC secondo me non ci saranno mezze misure: o sarà uno dei flop più clamorosi della storia dei VG (da far impallidire Atari e il suo ET ) oppure sarà la rivoluzione degli ultimi 5 anni, il salto evolutivo verso un nuovo livello di intendere il VG (o meglio di intendere i Morpg.spaziali). 


Ormai manca relativamente poco visto che dovrebbe uscire entro la prima metà del 2015.. Staremo a vedere..io nel frattempo mi tengo ben lontano da dare ulteriori finanziamenti 

giovedì 6 novembre 2014

Il mio giudizio su WiiU

Ebbene, dopo averla provata un po (su tre giochi diversi) posso finalmente scrivere il mio personalissimo giudizio sulla console della grande N.
Come già accennato non mi metterò a scrivere una recensione su WiiU anche perché , a distanza di due anni dalla sua uscita, di parole se ne sono scritte e dette parecchie.
Ad onor del vero, andrebbe fatta una recensione aggiornata in quanto la console al momento ATTUALE, risulta essere molto più matura con un firmware riveduto e corretto che non presenta le assurde lacune delle prime versioni.

Detto questo, suddividerò il giudizio in argomenti e scriverò i pro e contro per ognuno di essi.

Iniziamo:

Design Hardware e Software

PRO
- Console compatta, design piacevole
- Consuma pochissimo in stand by (meno di PS4 e Xbone).
- Silenziosa
- Sistema operativo votato al Social e al Gaming
- Semplice da usare
- Ottima la retrocompatibilità con gli accessori Wii

CONTRO
- Sistema operativo che non fornisce grosse funzionalità multimediali (eg. lettore multimediale, supporto DLNA)
- Sistema operativo non velocissimo se si confronta a PS4 e XBone.
- Il Social c'è..ma è proprietario Nintendo (niente Skype, FB, Twitch, Twitter...)
- L'interfaccia grafica non è personalizzabile (come lo è ad esempio quello del 3DS)

Audio

PRO
- Supporto al surround 5.1
- Supporto al surround "virtualizzato" per sistemi audio stereo
- Uscita duplicata anche sul paddone (anche con surround virtualizzato!)

CONTRO
- L'audio 5.1 è disponibile SOLO con il cavo HDMI (occorrerà avere un impianto audio con ingressi HDMI o dotarsi di dispositivi in grado di splittare l'audio dall'HDMI e dirottarlo su Ottico).

Grafica/Potenza CPU

PRO
- Architettura SOC sullo stile di PS4 e Xbone
- Supporto pieno a DX11
- Ottimo supporto per l'antialiasing
- 32 Mb di eDRAM per l'ottimizzazione CPUGPU (come avviene su Xbone)
- Architettura molto più potente di PS3 e Xbox 360

CONTRO
- CPU non proprio performante che limita le prestazioni delle operazioni a latere
- Architettura che non raggiunge le prestazioni di PS4 e Xbone
- Quantità di memoria RAM (2GB) non così esagerata.

Supporto Ottico/Gestione giochi

PRO
- Lettore ottico molto veloce (più veloce dei lettori BR di Xbone e PS4) che permette una buona godibilità dei giochi senza doverli necessariamente installarli su HDD o memoria interna
- Supporto ottico proprietario Nintendo che permette una gestione fino a 50 Gbyte di dati per disco.
- Supporto a chiavette ed HDD esterni fino a 2TB con possibilità di installazione completa dei giochi su di esse

CONTRO
- Il lettore ottico NON supporta i normali Blue Ray (quindi niente film)
- le 4 porte USB sono 2.0 (quindi niente supporto ad alta velocità per dischi USB 3)

-- piccolo giudizio aggiuntivo --
Mi è piaciuto tantissimo il sistema di gestione dei giochi che da piena libertà al giocatore di decidere come utilizzare i propri titoli: è possibile giocarli normalmente sul Disco che, grazie all'unità ottica veloce, permette caricamenti abbastanza agili (più di Xbone e PS4!); oppure è possibile effettuare l'installazione completa sui dischi collegati alla console. E' possibile fare l'installazione anche nella memoria interna ma ricordatevi che la versione Basic di WiiU ha solo 8 gb interni (e normalmente i giochi occupano sui 12-15 gb).

Servizi Social, Avatar, Shop

PRO
- Ottimo il servizio MiiVerse che permette in tempo reale di accedere ai forum del gioco che si sta giocando, permette di condividere screenshots e post molto facilmente
- Ottima l'integrazione dei Mii tra WiiU e 3DS
- Lo store è molto chiaro e fruibile (più di Xbone, PS4..siamo ai livelli di Steam per la facilità d'uso).

CONTRO
- Mancano i social network più diffusi
- Ci sono poche APP (giusto Youtube che funziona benissimo e UPlay)
- Manca un sistema basato sugli achievements sbloccati e relativo punteggio / livello

-- Piccolo giudizio aggiuntivo --
Mi è piaciuto tantissimo la possibilità di condividere velocemente le mie situazioni di gioco, sul forum adatto. E' molto semplice ed efficiente! Utile per cercare risposte e aiuti a risolvere i vari problemi incontrati durante una partita. Peccato la mancanza di un sistema di achievements assegnati al proprio alter ego.

WiiU Game Pad

PRO
- un'idea geniale! (che ha saputo bissare l'idea straordinaria del WiiMote che tanto ha fatto scuola nella scorsa generazione)
- supporto integrato ai amiibot tramite NFC
- molto comodo nonostante la sua grandezza
- offre nuovi modi di giocare anche i titoli più "standard"!
- ottima la possibilità di controllare la propria TV col game pad (funziona benissimo!)
- Ottima la disposizione dei due stick analogici..secondo me la MIGLIORE disposizione mai avuta fino ad ora su un pad
- Ottima la qualità dello schermo...

CONTRO
- La batteria non dura tantissimo (circa 4 ore)
- Il costo elevato (comprare un secondo wiiu game pad costa quasi quanto la console)
- La funzione off-screen purtroppo funziona male in una casa piena di muri (o su più piani)..un vero peccato!
- ... peccato che lo schermo sia di tipo resistivo
- purtroppo sono pochi, per ora, i giochi che lo sfruttano a pieno

-- Piccolo giudizio aggiuntivo --
Devo dire che il WiiU Game Pad mi ha stupito! è veramente bello, robusto solido ma anche leggero. Di fatto permette un approccio al gioco decisamente alternativo e interessante!
E' stato magnifico l'utilizzo nel gioco ZombiU (per inciso..un gioco così meraviglioso da farmi ricordare gli antichi fasti dei survivor horror come Resident Evil 2 e Silent Hill 2...non so se mi spiego!) che rende il paddone un compagno affidabile e divertente per le proprie sessioni di gioco (cosa tentata finora anche da Microsoft con Xbone ma con scarsi risultati...almeno per ora).
Estremamente reattivo e preciso anche come sensori di movimento (monta una versione ulteriormente migliorata dei sensori del Wii Mote Plus).
Stupenda la disposizione degli stick analogici, disposizione riportata anche nel Pad Pro di WiiU (il pad classico) che lo porta ad essere, a mio avviso, il miglior pad in assoluto (si batte anche quello stupendo di Xbox One)

Multiplayer

PRO
- Grandioso sistema multiplayer off-line che permette di giocare anche in 5 giocatori con modalità veramente divertenti (provate su New Super Mario e Luigi U e su ZombiU)
- Sistema multiplayer online totalmente gratuito

CONTRO
- Purtroppo i giochi che sfruttano il multiplayer online non sono tantissimi
- il supporto a classifiche e ladderboard è piuttosto basilare (mancano anche gli achievements!)

Concludendo...perché comprarlo?

- Perché offre i titoli Nintendo-style divertenti e ottimamente confezionati
- Perché offre un modo nuovo di giocare alternativo ai classici giochi
- Perché è una soluzione più economica (non di tanto però)
- Perché può essere un'ottima console complementare a quella già in possesso (PS4, Xbone o PC)

... perché non comprarla?

- Perché, se si esclude il parco titoli Nintendo, sono pochi i giochi uscito dalle terze parti
- Perché, come console principale, non offre la capacità tecniche computazionali dei concorrenti (Xbone e PS4)

Verdetto finale
WiiU mi ha stupito, non posso negarlo, è una console veramente bella con un approccio al gioco diverso che rende il tutto molto esotico e accattivante; con gli ultimi titoli usciti e con quelli annunciati nei prossimi mesi, WiiU può essere un'attrattiva anche per gli hardcore gamers che amano i giochi "seriosi"; il fatto di essere una console con capacità computazionali inferiori a Xbone e PS4 può non essere consigliabile a chi vuole un'unica console in casa.
Sicuramente è un'ottima console complementare!
E' anche vero che con l'aumento vertiginoso di vendite negli ultimi 4 mesi, la console potrebbe vedere un aumento del proprio parco software dalle case third party tale da diventare appetibile anche a coloro che cercano essenzialmente un'unica console per casa.
La sua natura la rende particolarmente adatta al multiplayer off-line.
Il suo costo abbordabile potrebbe essere un ottimo punto a favore (anche per coloro che la vorrebbero come console complementare).
Per chi cerca la WiiU come seconda console, consiglio di non comprare la premium edition ma di prendere quella normale che adesso si può trovare anche a 170-190 euro (una cifra decisamente ottima per una console che ha una potenza decisamente superiore a PS3 e 360).
La premium edition dona in più una memoria interna da 32 gb e il vertical stand per ricaricare il paddone...ma col fatto che WiiU supporta l'installazione dei giochi su normali HDD, l'avere 32 gb della versione Premium o gli 8 gb della versione normale non fa più differenza.


mercoledì 29 ottobre 2014

Le mie prime impressioni su WiiU (alla buon'ora)

Due anni circa uscì la WiiU, Nintendo volle riprovare a presentare una console diversa dalle concorrenti e che, pur non puntando sulla forza bruta e sulle capacità computazionali, fornisse un modo innovativo/alternativo di videogiocare.

All'epoca fui tentato dall'acquisto ma la scarsezza della line up unita alla delusione della vecchia Wii (cavolo il fatto che la Wii non potesse andare in HD era un boccone troppo amaro da digerire..almeno per me..) mi portò lontano dall'acquistarne una.

Ed effettivamente nel suo primo anno di vita la situazione mi dette ragione: scarsità di giochi esclusivi e poche alternative third party....se si escludono alcune interessanti proposte (Batman e Mass Effect) che però non potevano attirarmi visto che avevo già giocato e completato i suddetti capitoli.

Ero rimasto lontano dal mondo Nintendo da circa 3 anni..ma tutto cambiò all'inizio di quest'estate quando, in una gita in terra francofila, un amico si portò dietro un 3DS XL e mi fece provare un paio di titoli veramente interessanti per quella console è stato un (ri)amore a prima vista..e da li a poco mi procurai un 3DS XL (beh è stato un acquisto familiare per la mia dolce metà... ah.. questi regali boomerang)..
E così mi sono riavvicinato al mondo Nintendo.. contemporaneamente la grande N sembrava uscire timidamente dal letargo e, dopo il disastroso 2013, inizia a proporre titoli fantastici ogni mese..e non solo titoli first party (come Mario Kart 8) ma anche titoli fatti con la collaborazione di software house esterne come Hyrule Warriors..e  soprattutto tanti titoli veramente accattivanti in uscita da Luglio scorso a quello del 2015...tant'è che nell'ultimo trimestre N ha dichiarato di aver fatto degli utili veramente di rilievo ponendo il numero di WiiU vendute nel mondo al secondo (7.9 milioni di unità) posto tra le console di punta delle concorrenti (rispettivamente a poco più di 11 e 5 milioni di unità).
Insomma WiiU iniziava ad intrigarmi ma non avevo voglia e soldi per prenderne una..fino a qualche settimana fa quando ho avuto una proposta da un amico che me l'ha praticamente regalata.. praticamente nuova di pacca (con scatola, manuali e perfino i codici originali di registrazione alla Nintendo Network INTONSI) e con quattro giochi e un paio di wiimote...insomma... me la sono presa a quel punto!

Ebbene... devo dire che la console mi ha veramente colpito. Certo non è perfetta e qualche grave difetto ce l'ha ma... boia se è magica! E' una console veramente particolare e devo ammettere che molte caratteristiche mi hanno colpito... soprattutto quelle caratteristiche peculiari che solo WiiU possiede (a differenza di quelle Microsoft e Sony).

Ho giocato un po e più avanti stilerò una mia personale classifica di pro e contro..considerando che ovviamente molte parole sono già state spese su questa console, ma è anche vero che negli ultimi mesi la console è stata migliorata tantissimo e le recensioni/opinioni del 2013 risultano non essere più attuali.

Sia chiaro.. E' una console che, dal punto di vista di potenza grafico e computazionale, non può assolutamente competere con Xbox One e Playstation 4...ma fornisce una chiave di lettura decisamente alternativa e innovativa che la pongono sicuramente come un ottimo acquisto di compendio ai possessori Xbox/PS4 e un must per coloro che cercano una console "diversa".


mercoledì 26 marzo 2014

Smentita la voce di una seconda GPU nascosta per Xbox One

Nelle scorse settimane il web era stato invaso da questa notizia che sembrava essere abbastanza fondata, ovvero che in concomitanza dell'uscita delle DX12 su Xbox One sarebbe stata abilitata la seconda GPU sviluppata appositamente per le DX12.
Tale notizia non è stata mai ne confermata ne smentita..fino ad ieri da un Tweet di Albert Pennello (un dipendente MS) scrivendo che non vi è nessuna GPU nascosta nella XBone


I thought I had already said something about that. There is no 2nd GPU, there is no stacked GPU "


Microsoft asserisce, però, che con l'arrivo di DirectX 12 le prestazioni e la qualità dei giochi su XBone miglioreranno tantissimo grazie al miglior bilanciamento CPU-GPU fornito dalle nuove librerie che, ricordiamolo, sono state studiate espressamente per lavorare sulla nuova piattaforma Microsoft (le attuali DX11 sono essenzialmente dei porting)