La mia collezione

gamecard

lunedì 2 aprile 2012

Recensione: Mass Effect 3 (XBOX / PC)

Si si si, ormai è passato quasi un mese dalla sua uscita e ancora non ho scritto niente a riguardo..il fatto è che oltre ad avere poco tempo in questo periodo, quel poco tempo libero l'ho impiegato per...giocare a Mass Effect 3 ahaha. Bene bene, sono qui con una mini-recensione di questo grande capolavoro, come solito eviterò di spoilerare e mi limiterò soprattutto alla disamina tecnica del gioco.
Storia
ME3 conclude la trilogia iniziata nel "lontano" 2008 che ci fa vestire i panni di Sheppard, un umano appartenente all'Alleanza che si troverà a combattere una minaccia che rischia di far sparire intere razze e galassie... l'avvento appunto dei Raziatori che ciclicamente (ogni 50.000 anni circa) appaiono devastando quasi tutto quello che incontrano.
ME3 riprende esattamente dalla fine di ME2 e conclude questa epica avventura, a questo giro Sheppard viene reintegrato attivamente nell'Alleanza (ricordiamo che in ME2 ha "aiutato" Cerberus e questo non ha fatto gridare di gioia l'Alleanza...) con un compito assai difficile, riunire più velocemente possibile TUTTI gli alleati, razze, governi e quant'altro per fronteggiare uniti i Raziatori. La storia del terzo capitolo, nonostante segua comunque una meccanica simile ai precedenti, si dipana dando molta più importanza agli intrecci politici (e quindi anche alle nostre capacità di interazione con i vari personaggi) piuttosto che ad un semplice GDR-action dove si va avanti su un binario.
La storia è piena di colpi di scena (alcuni piuttosto inaspettati!) e ci coinvolge, ci prende totalmente... un pò come vedere la fine di una saga epica come Star Wars!
Questa sensazione di "avvolgimento" è data soprattutto se, come me, vi siete mantenuti il personaggio dei precedenti capitoli, automaticamente tutta la storia del terzo si adatta sulla base delle scelte fatte in ME1 e 2.

Gameplay
Il gameplay è rimasto abbastanza invariato rispetto a quello proposto in ME2, con i propri personaggi che aumentano di livello e sbloccano abilità e potenziamenti; sono stati però riprese alcune chicche del vecchio ME1 come la possibilità di modificare le armi e potenziarle.
Durante la parte action si pilota un party di 3 personaggi (uno è sheppard mentre gli altri due sono guidati dal computer, salvo quando gli impartiamo noi comandi specifici). La cosa interessante sta nel fatto che è possibile combinare i vari poteri di ogni personaggi per mettere in piedi strategie sempre diverse.
Nel terzo capitolo i nemici si muovono in maniera molto più convincente rispetto ad ME2 (soprattutto se giocato in modalità Folle) e spesso ci richiede di adottare strategie congeniali alle varie situazioni.
Rispetto ad ME2 i personaggi utilizzabili sono la metà, se da un lato questa cosa può far storcere il naso agli appassionati di GDR, dall'altro rende il gioco più fluido dato che ogni personaggio (ad eccezione di sheppard) costituisce un profilo ben preciso, questo ci permette di creare party specifici a seconda del tipo di azione e del tipo di nemico che dovremo di volta in volta affrontare.
Grossa importanza è stata data nella parte oratoria e di interazione con i personaggi che ci permette di sbloccare pezzi di trama che approfondiscono la storia ma, soprattutto, ci permette di arruolare sempre più gente e questo è fondamentale per la riuscita della storia.
Infatti per completare il gioco e fare l'assalto finale occorre aver accumulato armi e alleanze sufficienti, a misurare tutto ciò vi è l'indice di armamento totale che è dato dalla somma di questi equipaggiamenti/armi/alleanze con quello della Reattività Galattica.
Il resto del gioco lo conosciamo già, come meccanica, ed è rimasto invariato se non in miglioramenti tecnici di vario genere. Multiplay e Reattività Galattica
Bioware ha aggiunto anche una modalità multiplayer, all'inizio pensavo fosse un semplice add-on senza niente di particolarmente interessante, ma mi sbagliavo.
Il multiplay ci permette di giocare su alcune arene (pochissime in realtà) ad una sorta di Orda (esatto tipo l'orda di GOW) insieme ad altri 3 giocatori. Vi sono vari tipi di personaggi e 6 categorie (le categorie che si possono avere nella campagna moltiplicato per le 4 razze specifiche) ogni razza ha caratteristiche peculiari per cui si possono ottenere tanti tipi di personaggi con profili diversificati a seconda del modo con cui vogliamo affrontare la battaglia.
Ogni sessione è costituita da 10 orde (più l'undicesima di evacuazione) e si possono fare a tre livelli di difficoltà, ogni volta che si finisce una sessione si guadagna punti esperienza e soldi. I punti esperienza ci serve per far crescere i poteri dei nostri personaggi e per sbloccarne dei nuovi mentre i soldi ci servono per comprare munizioni, armi e potenziamenti.
E' interesante notare come ogni personaggio possa al massimo arrivare al livello 20 e che una volta raggiunto questo livello possiamo spedire il nostro personaggio nella Galassia per ottenere nella campagna un aumento del punteggio di armamento. Chiaramente dopo aver fatto tale operazione, il nostro personaggio verrà resettato.
Giocare e vincere le Orde ci permette di aumentare la famosa Reattività Galattica e portarla via via verso il 100%, è importante averla alta (al 100%) quando arriveremo alla fine della campagna.
Ovviamente se noi non giochiamo per un pò al multi, tale percentuale si abbasserà gradualmente e questo ci porta a dover giocare periodicamente al multi.
Come GOW3 insegna, ogni weekend escono degli speciali obiettivi che ci chiedono di raggiungere al fine di darci punti esperienza in più e oggetti speciali.
Devo dire che il multi è molto molto divertente anche se alla lunga potrebbe stancare (a differenza di giochi come GOW3 dove la componente multiplay è sicuramente più profonda).
Grafica e sonoro
Le musiche e gli effetti sonori del gioco sono ineccepibili compreso il doppiaggio in italiano fatto veramente bene, durante le varie scene oratorie e di interazione sembra di assistere ad un film quanto sono fatti bene. Anche graficamente il lavoro di Bioware è stato eccellente, è incredibile ma su Xbox sono riusciti a fare miracoli, la grafica (già bellissima) di ME2 è stata ulteriormente migliorata mantenendo comunque un ottimo FPS, soprattutto il lavoro sui volti è stato magnifico: venature della pelle, imperfezioni, peluria... tutto fatto molto ma molto bene. Buon antialiasing che su 360 rende abbastanza bene (in alcuni momenti viene disattivato per ovviare ai limiti della macchina, ma mettendolo a 1080p e stando ad una certa distanza dalla TV non si notano particolarmente), e poi ottimi i fondali e le ambientazioni, veramente ben fatte soprattutto quelle della Cittadella. I confronti
Beh il confronto Xbox/PC mi ha lasciato sorpreso, dopo l'avvento di BF3 pensavo che i giochi multipiatta sarebbero usciti sempre più menomati su Xbox ma nel caso di ME3 non è così, stranamente le differenze tra PC e Xbox sono veramente minime, è vero che su PC si può usare un antialiasing più spinto (a patto di avere un hardware da pc ninja) però è anche vero che effetti di luce, ombre e texture sono sostanzialmente analoghi (soprattutto le texture che sono a bassa risoluzione sia su PC sia su Xbox).. quindi alla fine le differenze sono veramente minime. L'unica pecca che ha la versione Xbox è il fatto che richiede ogni pochino il cambio disco (un pò stile Amiga 500!) o meglio se si viaggia freedom nella galassia alla ricerca di subquest etc rischiamo di dover cambiare disco spesso e questo sinceramente è piuttosto seccante...
In compenso però la parte multiplay è più curata su xbox rispetto alla versione pc che non gode spesso di tutte le features della versione 360.
Ah, dimenticavo, a penalizzare un pò il mio voto finale ci sta il pesantissimo bug presente SOLO sulla versione 360 italiana (tengo a precisare che è solo per la versione ITA) e che è stato messo a posto solamente cinque giorni fa dopo quasi un mese dall'uscita del gioco, e questo bug (il famoso bug dell'Accademia Grimson) impallava la macchina impedendo di andare avanti nella campagna single player.

E la versione PS3? non l'ho potuta vedere e toccare con mano quindi non mi voglio pronunciare, leggendo un pò in giro si può notare che la versione PS3 è quella più afflitta da bug e malfunzionamenti, cali paurosi di FPS e altre cosine del genere..quindi direi la versione peggiore (anche se, ripeto non l'ho potuta provare direttamente).

E il Kinect??
Per la versione 360, ME3 è stato fornito con supporto al Kinect...ma in cosa consiste questo supporto? Essenzialmente è possibile impartire comandi vocali ai propri compagni (tipo: "Liara campo di forza", oppure "Apri porta"). L'idea, che può sembrare estremamente esotica e affascinante, stanca dopo 2 minuti. Questo perché durante i momenti concitati della battaglia si fa prima ad utilizzare il normale sistema di puntamento col pad.. diciamo che questo Kinect l'hanno voluto infilare per forza, ma risulta essere più una cosa simpatica da mostrare agli amici piuttosto che una funzionalità importante peril giocatore.

Conclusioni
Che dire, un gioco bellissimo un must have per coloro che hanno amato i primi due capitoli, un gioco che porta notevoli miglioramenti, purtroppo però non un gioco perfetto, con qualche sfumatura e pecca qua e la (qualche sporadico blocco nella gestione dell'IA dei nemici per esempio) ma in generale un gioco che regala tante emozioni e divertimento. Prendetelo e non ve ne pentirete
Posta un commento