La mia collezione

gamecard

mercoledì 30 settembre 2015

Personal Opinion: Bayonetta (WiiU)

Salve a tutti, oggi voglio creare una sorta di nuova rubrica che ho intitolato "Personal Opinion".
Di cosa tratta? Essenzialmente sono recensioni ma riguardante titoli non di primo pelo, titoli che per varie ragioni ho giocato anche dopo svariati mesi dalla loro uscita.

E' molto diverso da quello che è la retro-recensione (dove li tratto titoli molto vecchi...di almeno due generazioni più vecchie).

Bene, veniamo al dunque.. qualche mese fa avevo voglia di giocare ad un titolo prettamente action e in particolare ad un buon Hack and Slash.. era tanto che non giocavo un titolo del genere (l'ultimo risale a Ken's rage qualche anno fa) e ne sentivo quasi la necessità, necessità di mettere in pausa i "soliti" titoli FPS, Morpg e RPG... quindi che prendere? di titoli di questo tipo ce ne sono parecchi in giro, ero un po incuriosito da Hyrule Warrior per WiiU ma poi mi è caduto l'occhio su Bayonetta 2, un titolo ammiccante dal design molto accattivante. Perciò appena ho trovato un bundle a buon mercato con bayonetta 1 e 2 insieme, ho preso il pacchettone e mi sono messo a giocare al primo capitolo.

Bayonetta per WiiU non è un titolo "esclusivo" ma una conversione fatta dalla versione per 360 e PS3, quindi un gioco legato essenzialmente alla precedente generazione di console. Sono molto felice del fatto che la stilosa Platinum Games abbia deciso di fare il porting del primo capitolo da affiancare a Bayonetta 2, vera esclusiva per la console della grande N.

Bayonetta non ha bisogno di grandi presentazioni, è un hack and slash alla "devil may cry", molto frenetico (a volte anche troppo) dove vestiremo i panni di questa strega intenta a salvare il mondo dall'avvento di un "dio" che avrebbe resettato l'universo, il tutto mentre si destreggia a combattere gli Angeli venuti dal paradiso, attraversando vari "piani" esistenziali paralleli (essenzialmente il purgatorio, una sorta di mondo parallelo presente contemporaneamente nel mondo reale,dove Bayonetta è in grado di passare facilmente da uno all'altro piano esistenziale). Il gioco si basa su scontri dove le combo del personaggio sono direttamente proporzionali con la crescita dello stesso.. si partirà con cose molto semplici fino ad arrivare a destreggiare combo, trasformazioni e magie sempre più complesse.
Le magie e le combo si possono "acquistare" in un negozio posto tra il mondo terreno e l'inferno e i soldi sono i punti che si acquisiscono sconfiggendo i mostri riportando il minor numero di danni e effettuando il maggior numero di combo.

Una delle caratteristiche che più mi hanno colpito del titolo è il design degli ambienti e dei personaggi, tutta l'azione si integra con dosi massicce di filmati in full motion video e spezzoni renderizzati in real time che ci fanno quasi sentire al centro di un Anime giapponese.. eh si perché in questo titolo si respira tantissimo il mondo giapponese, nella storia, nelle animazioni e nella descrizione dei personaggi. All'inizio dicevo che Bayonetta è molto ammiccante..ed è vero, perché spesso le inquadrature puntano a creare situazioni molto maliziose ivi comprese le mosse "finali" di Bayonetta (chiamate apoteosi). Il tutto viaggia su un sottile filo tra genialità e tresciume, ma devo dire che il gioco merita davvero in quanto tutto è diretto quasi senza sbavature!
L'altro punto che più mi ha convinto è stato proprio l'ambientazione, questa rivisitazione sancite dalle credenze religiose occidentali (in particolare quella cristiana cattolica) con riferimenti storici, anche se romanzati, al periodo della santa inquisizione.

Dal punto di vista tecnico il gioco è fatto piuttosto bene, devo dire che su WiiU hanno fatto un buon lavoro per il porting (ho potuto vedere la versione per 360) aggiungendo qualche effetto di luce e fumo che nelle precedenti edizioni non erano presenti. Questo grazie ovviamente alle maggiori capacità grafiche e computazionali di WiiU. Il risultato del porting però non è eccelso, purtroppo in alcuni momenti vi sono cali di frame rate (normalmente gira tutto a 60fps) che a volte risultano essere un po fastidiosi, soprattutto tenendo presente che è un gioco che si basa tantissimo sul tempismo delle azioni reattive; posso dire con certezza che il problema riguarda solo questo porting, Bayonetta 2 infatti gira fluidissimo senza problemi (e anche con un dettaglio grafico decisamente superiore!); il che mi fa pensare che Platinum Games abbia tirato un po via il porting e lo abbia creato per dare al pubblico WiiU entrambi i titoli. Non posso biasimarli più di tanto considerando, soprattutto, il fatto che ENTRAMBI i titoli sono stati offerti al prezzo di un singolo gioco (in pratica il primo capitolo è quasi regalato!).

Concludendo, che dire..a me il gioco è piaciuto tanto, mi ha tenuto incollato una ventina di ore e devo dire che, se giocato a livello normale/difficile, risulta essere molto impegnativo..soprattutto se si tenta di completare uno schema con il numero minori di morti e di oggetti magici utilizzati (questi vanno infatti a penalizzare il punteggio finale dello schema e da diritto a meno "monete" da spendere per comprare nuovi oggetti/armi/combo/trasformazioni etc...).
Lo consiglio? sicuramente agli amanti degli action si, purché amino un minimo le produzioni tipicamente giapponesi.

Ultima nota, ho giocato Bayonetta con il Paddone del WiiU.. per quanto sia risultato comodo, secondo me non è l'ideale per questo tipo di giochi..in giochi di questo tipo secondo me occorre avere i comandi un po più ravvicinati, perciò consiglio a tutti di usare un WiiU Controller Pro. E' probabile che su Bayonetta 2 tenterò di giocarlo con tale controller (se riesco ad acquistarne uno).

Alla prossima!



Posta un commento