La mia collezione

gamecard

giovedì 29 agosto 2013

Recensione Gear of War Judgment

In quest'ultimo mese, complice alcuni giorni di "vacanza in casa", ho avuto modo di giocare un po e, avendo completato alcuni giochi in sospeso, ho messo su GoW Judgment.

L'ultima fatica dei "People can Fly" devo dire che mi sta molto piacendo.

Storia
La storia è piuttosto semplice e si incentra sugli avvenimenti che precedono la trilogia. Qui non utilizzeremo ne Dom ne Marcus, bensì altri CoG..alcuni nuovi (di cui si ha qualche sporadico riferimento nella triologia) e altri invece sono "vecchie" conoscenze come Cole e Beird.
Di fatto tutto si è spostato a poco dopo il primo attacco da parte delle locuste, possiamo quindi ripercorrere ciò che ha dato inizio alla battaglia.
In realtà completando una parte del gioco si sbloccherà una sorta di "sequel" della trilogia...sequel che purtroppo non ho ancora avuto modo di giocare..quindi non ne so una mazza XD

Gameplay
Il gameplay di questo capitolo rimane piuttosto fedele all'originale trilogia. Le novità introdotte sono piuttosto minime e il feeling che si respira è piuttosto familiare. In realtà alcune cosette nuove sono state implementate..in particolare è stata rivista tutta la struttura dei capitoli che adesso sono suddivisi in sezioni. Ogni sezione presenterà una sorta di side-quest, ovvero delle missioni aggiuntive che se accettate cambiano leggermente la trama ma soprattutto le condizioni con le quali si deve affrontare la sezione di turno (poche munizioni, visibilità ridotta etc). Sono in generale modificatori del gioco che di fatto lo rendono più difficile da superare e obbliga ogni volta a trovare strategie diverse.
Alla fine di ogni sezione verrà giudicata la nostra performance e ovviamente a questo giudizio concorrerà l'attivazione o meno di queste side-quest (si chiamano missioni declassified).
E' cambiato qualcosa anche nella gestione delle armi..adesso si possono portare solo due armi e le "pistole" sono considerate armi e non una categoria a parte.
E a proposito di armi, in questo GoW ne sono state aggiunte diverse..alcune piuttosto sfiziose! (anche se alla fine il Lancer rimane l'arma totale). Si purtroppo uno dei difetti di GoW è che purtroppo le armi non sono molto bilanciate, nel senso che il Lancer rimane sempre e comunque la scelta primaria in quanto rappresenta un arma funzionante a 360 gradi.
Durante il gioco ci possiamo imbattere in sessioni "orde", in pratica dovremo presidiare determinati punti resistendo a 3 ondate. La modalità richiama molto le regole dell'orda di GoW.

Multyplayer
Le modalità sono piuttosto simili a quelle presenti in GoW 3 ma la modalità Orda è stata rielaborata e resa molto interessante. In questa modalità ci troveremo a impedire alle ondate di arrivare al generatore per distruggerlo, prima di arrivare li però avremo dei checkpoint da presidiare. Tanto per intenderci è un mix tra la modalità Rush di Battlefield 3 e la modalità Orda di GoW.
In Judgment però sono state introdotte anche le "classi", ve ne sono 4 ognuna con caratteristiche particolari, si va dal medico (in grado di curare e rianimare), al geniere in grado di riparare gli oggetti, al supporto che rilascia munizioni e allo scout che permette di spottare in lontananza i nemici.
Giocando alle varie sessioni multiplayer e alla campagna si accumuleranno, in maniera simile a GoW 3, punti esperienza e medaglie. Queste concorreranno a farci sbloccare oggetti, skin etc.

Sonoro
Il comparto sonoro è sempre di altissimo livello, i doppiaggi sono fatti molto bene e mantengono intatto lo spirito, a tratti divertente, dello storyboard.

Grafica
La veste grafica di questo capitolo è l'elemento che più ha subito modifiche. Il vecchio stile grafico basato su l'uso massiccio del Blur e una serie di filtri che "sporcano" l'immagine dando un effetto di realismo e vissuto notevole, lascia il posto ad uno stile più chiaro e netto, alcuni elementi sembrano quasi gestiti con tecniche simili al cell-shading e la grafica risulta essere più pulita.
Il purista di GoW potrebbe storcere il naso davanti a questo cambiamento ma personalmente l'ho molto apprezzato, inoltre questa tecnica ha permesso di aumentare un po il dettaglio senza intaccare la fluidità che risulta essere anche più veloce dei precedenti capitoli. Di fatto la grafica risulta essere più leggera.

Difficoltà
Il bilanciamento della difficoltà di questo capitolo rimane nella media della saga. Da soli si può tranquillamente finire il gioco a livello difficile senza trovare particolari problemi (e completandolo in poche ore tra l'altro). Il livello Folle, sbloccabile solo dopo aver completato la campagna una volta, è invece molto più complicato da finire, da soli può risultare frustrante, ma in coop da 2 o 3 il gioco risulta essere fattibilissimo.

Conclusioni
Che dire..è Gears of War, un icona del mondo 360. Mantiene quasi tutti i canoni della serie, presentando qualche gradita novità. La storia è piuttosto carina ed è un must-have per gli amanti della saga.
Come third person shooting game forse si possono trovare alternative migliori, ma rimane comunque un gioco da avere. Soprattutto se acquistato ora con i saldi.

Posta un commento