La mia collezione

gamecard

lunedì 7 gennaio 2013

Recesione: Dead Space (Xbox 360)

E dopo la recensione molto negativa di qualche giorno fa eccomi con una decisamente molto positiva!

Come qualcuno di voi sapra' qualche mese fa un mio caro amico mi ha regalato Dead Space per Xbox... ebbene all'epoca mi ci sono fiondato subito e per quasi un mese mi ha letteralmente catturato.. l'ho dovuto assolutamente finire!

Parto subito col dire che Dead Space e' veramente un gran gioco e assolutamente da avere nella propria collezione!

Storia
Beh la storia forse forse non e' proprio la cosa piu' innovativa, ma e' assolutamente meravigliosa! Siamo in un futuro lontano alla Alien e a bordo della nostra nave dobbiamo atterrare su una base orbitale di un pianeta per portare li il nostro aiuto...si perche' nostra moglie, che lavora li, ci ha contattato dicendoci che era successo una non precisata tragedia.
Dopo un'animazione magistralmente diretta, ci salviamo da un atterraggio di emergenza che danneggia irrimediabilmente la nostra nave...
Poco male... entriamo nella base orbitale per prestare (e chiedere successivamente) aiuto quando... tutto deserto..se si eccettua alcuni cadaveri sparsi qua e la e ... delle mostrusita' che cercano di farci a pezzi!!!
Bene non mi addentro nella trama perche' non voglio spoilerare, ma la storia e' veramente coinvolgente e piena di colpi di scena. Tutto viene girato in maniera magistrale, suoni, dialoghi e trama il tutto concertato con l'obiettivo di farci sentire in trappola.. e devo dire che Dead Space riesce proprio in questo intento..per tutta la durata del gioco ci sentiremo chiusi in trappola e la claustofobia si fa pesantemente sentire.
Per concludere la storia e' veramente valida, e se proprio devo trovarci un difetto potrei dire che l'ambientazione non e' troppo originale in quanto prende palesemente spunto da film come Alien e Spazio 1999 mescolati insieme ... XD

Gameplay
Il gioco si presenta come un survival horror in terza persona, il nostro alter ego indossera' una sorta di armatura tecnologica in grado di farci sopravvivere a gravita' zero e ovviamente in grado di resistere ai colpi dei nostri nemici.
Ci muoveremo nelle varie sezioni della base orbitale guidati dal nostro capo che a distanza guidera' le operazioni per trovare eventuali superstiti e permetterci poi di salvare le chiappe, anche qui non approfondisco perche' gli eventi prenderanno pieghe inaspettate portandoci ogni volta a rivedere i nostri piani.
Durante il nostro girovagare potremmo recuperare armi, equipaggiamenti e soldi spendendo i quali potremo comprare nuove armature, nuove armi e potenziare i vari equipaggiamenti.
La crescita del nostro personaggio e' realizzata piuttosto bene anche se quest'aspetto e' reso piuttosto Arcade, ma ad ogni modo e' efficacemente realizzata.
Le armi hanno varie modalita' di funzionamento e si adattano a situazioni diverse ed i combattimenti sono veramente avvincenti e spesso molto gore..qui il sangue scorre a fiumi e anche le scene splatter, con le armi possiamo letteralmente fare a pezzi i nostri nemici..
Altra cosa interessante sono le sessioni di gioco a gravita' zero..dove dovremo muoverci liberamente nello spazio e camminare su soffitti e pareti grazie agli scarponi magnetici del nostra armatura, quest'aspetto risulta essere veramente interessante e offre un punto di vista nuovo.
Lo dico subito..Dead Space e' smaccatamente un gioco vecchio stile, ovvero NON esistono modalita' multiplay..Dead Space e' una grande avventura single player da gustarsi a casa da soli!
Un'altra trovata molto carina e' l'hud, in pratica una proiezione olografica che la nostra armatura genera davanti a noi con un effetto veramente efficace! Sara' possibile visionare tutte le nostre caratteristiche e anche la mappa 3D olografica della nave.
I salvataggi purtroppo si possono fare solamente in determinati checkpoint, questa scelta è di per se molto 'consolare' ma permette di rendere il gioco anche un po' più complicato.
Il numero di munizioni e di risorse che si trovano a giro non è esagerato e questo porta a dover centellinare i propri colpi e ad adottare spesso strategie di fuga..questa cosa mi ha esaltato parecchio facendomi ricordare i bei tempi con i primi due capitoli di Resident Evil!

Grafica e Sonoro
Il sonoro di Dead Space è veramente efficace, sia per quanto riguarda gli effetti sonori sia per le musiche di sottofondo... lodevoli.
Il doppiaggio è invece un po' altalenante, alcuni personaggi sono doppiati molto bene ma altri un po' meno. Una curiosità... uno dei personaggi principali del gioco è doppiato niente popo di meno che da Dario Argento e se da un lato questa cosa potrà rendere felici gli appassionati di Horror, da un altro sono costretto a dire che il suo doppiaggio è stato veramente pessimo...

Sul fronte grafico niente da dire, il gioco è stato sviluppato a dovere, effetti particellari e texture di prim ordine..nonostante il gioco abbia ormai 5 anni alle spalle rimane tutt'ora molto godibile e non sfigura di fronte ad altri giochi più recenti.

La versione da me giocata è quella per 360 identica comunque a quelle per PS3 e PC. Su PC si può giusto godere di una risoluzione più alta ma dal punto di vista di effetti e texture il gioco non presenta differenze degne di nota. Inoltre è un gioco calibrato per il PAD, consiglio quindi di giocarlo così anche su PC.

Conclusioni
E' un gioco da avere assolutamente! Lo sconsiglio solo a coloro che non amano spaventarsi e che non amano lo splatter..per gli altri invece il consiglio è di correre subito a comprarlo (o a scaricarlo in digital delivery)

giovedì 3 gennaio 2013

Section 8 Prejudice (PC)

Steam ha tanti, tantissimi difetti, ma ha un grande pregio..ogni tanto tira fuori delle offerte su giochi non più recentissimi e ci possiamo portare a casa, se pur in versione digitale e basta, giochi che a volte si possono rivelare delle vere e proprie chicche!
Bene... Section 8 Prejudice non è uno di questi...purtroppo!

Acquistato per giocare essenzialmente in LAN, questo gioco l'ho pagato poco più di 3 euro... un gioco uscito nel 2011 ma che per molti versi sembra essere stato sviluppato dieci anni fa.

Ma andiamo con ordine..

Storia
La storia è piuttosto banale e lineare direi, siamo in un futuro molto lontano dove le battaglie si portano avanti grazie a speciali fanterie dotate di armature tecnologiche in grado di volare, mirare (si avete proprio capito bene..mirare!) e fare altre cosette interessanti.
Rivestiremo i panni di un di questi combattenti che si batterà per uccidere il cattivone della fazione avversaria prima che quest'ultimo distrugga una torre energetica in grado di spazzar via la flotta nemica che sta sorvolando il proprio pianeta.
mmmm.. originale!

Il gioco va avanti in maniera piuttosto lineare, per quanto si abbia la possibilità di muoverci all'interno delle varie situazioni molto liberamente.

Gameplay
Il gioco si divide essenzialmente in due parti: la campagnia in solitario e il multiplay. La campagna in solitario come accennato precedentemente, è piuttosto semplice, dovremo superare diversi check point il più delle volte muovendoci insieme ad altri compagni praticamente indistruttibili. Ogni sezione specifica richiederà l'uso di determinate combinazioni di armi...
Oddio... saremo liberi di usare la combinazione di armi che più ci aggrada però alcune si riveleranno essere più efficienti in determinati ambiti piuttosto che in altri.
Onestamente la modalità campagna è piuttosto semplice da giocare anche al livello più difficile ed è a tratti molto noiosa.

Diverso è invece il discorso per la modalità multiplayer, sicuramente più vario ed avvincente. Qui abbiamo la possibilita' di giocare ad una modalita' cooperativa nel quale ci viene richiesto di resistere ad ondate di nemici (tanto per intenderci la classica Orda tanto apprezzata dai fan di Gears of War), al classico TDM.

Qui Section 8 da il meglio di se, infatti avremo la possibilita' di creare il proprio combattente personalizzando praticamente tutto, dal tipo di armi adottate fino alle caratteristiche della propria armatura tecnologica. Cosi' facendo si puo' creare profili personalizzati e specializzati per i compiti piu' disparati.

Le arene di gioco si compongono di piu' livelli e via via che otterremo frag e atri obiettivi guadagneremo soldi. I soldi saranno fondamentali per la costruzione di torrette o l'acquisto di esoscheletri, carri armati e altre cosucce interessanti.
Altra chicca da tener presente e' la possibilita' di volare, se pur per un breve periodo, in puro stile Tribes.

Ad arricchire la modalita' multiplayer vi e' una sorta di sistema di crescita sulla base dei punti esperienza acquisiti. La crescita di livello permettera' di sbloccare nuovi equipaggiamenti per potenziare il nostro personaggio.
Di per se questa cosa sarebbe buona se non fosse che per progredire di livello bisogna per forza partecipare a partite online Ranked...con almeno 3 giocatori VERI in gioco.
Si perche' Section8 utilizza un sistema misto di BOT e giocatori veri..il vero problema e' che non e' facile trovare giocatori veri online e ci troveremo spesso a giocare da soli contro una ventina di bot... il che non rende gratificante la cosa, considerando che in questo modo NON si fanno punti esperienza.

Altro lato negativo e' per chi, come me, usa questo gioco anche (e soprattutto) alle LAN, qui chi usa o ha usato il gioco nelle partite Ranked si trovera' decisamente avvantaggiato dato che potra' utilizzare equipaggiamenti piu' potenti di quelli forniti di base rendendo sbilanciato il gioco.

Inoltre, sempre per gli giocatori di LAN, il gioco difficilmente permette un buon bilanciamento ed e' fondamentale scegliere bene i membri delle squadre altrimenti il rischio di creare partite ingiocabili (da parte di chi ha poche skill) e' estremamente alto.

Grafica e sonoro
Il sonoro non e' niente di che purtroppo, un discreto sistema 5.1 non troppo avvolgente e senza grossi effetti ambientali. Le musiche non sono niente di speciale, anzi direi piuttosto piatte.
La grafica invece...e' una vera merda! Difficilmente mi lascio andare a critiche cosi' negative nei confronti di un gioco ma purtroppo Section 8 mi ha fortemente deluso.
Le mie considerazioni negative partono dal presupposto che il gioco e' uscito nel 2011 e possiede uno standard grafico vecchio di 5 anni... direi quasi inconcepibile (considerando che quando usci' costava un bel po'!).
La grafica utilizza texture piuttosto semplici, gli effetti particellari sono molto elementari e anche gli effetti di luce, ombra e nebbia sono realizzate in maniera piuttosto basilare.
Una cosa molto curiosa inoltre e' che il gioco, nonostante utilizzi Physix, non riesce a far gestire la fisica attraverso le GPU compatibili di Nvidia..ma usa sempre e comunque la CPU..il che secondo me rende INUTILE l'implementazione di Physix stesso!
Inoltre, e questo e' ancora piu' grave, il gioco soffre di GROSSI problemi di collisione e spesso ci si trova incastrati tra pareti invisibili e oggetti microscopici senza possibilita' di uscita (se non quella di farci uccidere per iniziare nuovamente la nostra partita). Il problema delle collisioni lo si riscontra in tutto il gioco, sia nella campagna che nelle modalita' multiplayer.
La cosa sconcertante e' che questi episodi sono ahime' piuttosto frequenti.

Certo la grafica e' un po' troppo datata ma su questo un punto a favore c'e'... Section 8 riesce a girare molto bene anche su pc di fascia medio/alta di 4 anni fa; mentre su PC di fascia medio/alta piu' recenti il gioco scheggia velocemente senza avere intoppi (se non quelli relativi alle collisioni errate).

Conclusioni
Che dire..se siete alla ricerca di un gioco ECONOMICO da fare in LAN, Section 8 potrebbe essere una allegra alternativa, da usare comunque con moderazione. Se invece state cercando un gioco da fare per conto vostro online o offline..beh..cercate altro perche' troverete di meglio..