La mia collezione

gamecard

lunedì 17 settembre 2012

mini-recensione di Battlefield 3 - Armored Kill

Amici amici... come ormai quasi mezzo mondo sa (giusto perché l'altro mezzo mondo non gioca ai videogame) da qualche giorno è disponibile per gli utenti "Premium" l'espensione Armored Kill di BattleField 3 per PC, Xbox e PS3.

Sono riuscito a giocarci qualche ora e sono pronto con una mini-recensione ed impressioni personali.

Inizio col dire che la recensione si riferisce alla versione PC (anche se aggiungerò in fondo qualche considerazione sulle versioni console).

Armored Kill aggiunge una serie di mappe espressamente disegnate per poter giocare in ampissimi spazi, con i veicoli a terra. Le mappe che fornisce sono veramente ben fatte e traggono spunto da alcuni momenti della campagna off-line.
Vi è la mappa più grande mai creata in un FPS (circa 1.2 km quadrato!!!!) una cosa spettacolare!

Ovviamente mappe così grosse sono destinate a modalità che prevede l'uso massivo dei veicoli, muoversi come fanteria è quasi un impresa impossibile, anche se avvicinandosi nei punti di scontro la fanteria sarà fondamentale, soprattutto se è composta da Genieri.

Insieme alle mappe sono stati aggiunti nuovi Assignaments e nuovi veicoli terrestri, compreso il mitico Quod che tanto era utilizzato nel passato BFBC2!

La patch è composta da un pacchetto di ben 3.5 gb da scaricare che è stato preceduto da una patch correttiva di circa 2Gb!

La patch correttiva ha riequilibrato i danni di alcune armi, adesso le armi esplosive come i lancia razzi sono più realistici: è possibile abbattere oggetti e pareti degli edifici in maniera più rispondente alla realtà.
Purtroppo però altre armi sono state riequilibrate in maniera non molto realistica..come ad esempio le torrette semoventi sui veicoli che richiedono più colpi per abbattere la fanteria (piuttosto improbabile nella realtà!)

Armored kill fornisce anche una nuova modalità interessante, Supremazia Blindata, che pone un checkpoint come obiettivo di contesa delle due fazioni, una volta conquistato occorre difenderlo dall'assalto dell'avversario. La modalità è molto tattica e permette un approccio a BF3 decisamente nuovo rispetto alle modalità già viste in precedenza.

Che dire di questo pacchetto, nonostante non sia un appassionato delle battaglie su veicoli (infatti spesso tendo a giocare come Geniere a terra), devo dire che è ben studiata, ricca di particolari e piuttosto innovativa.
Armored Kill, insieme ai precedenti pacchetti, contribuisce ad aumentare ancora di più l'offerta "general purpose" che BattleField 3 riesce a regalare ai giocatori, ponendolo indiscutibilmente all'apice della classifica dei migliori FPS/Simulatori di guerra che esistano in circolazione...per come la vedo io è la perfetta via di mezzo tra un gioco stile Arma II e Call of Duty.

Le arene sono, come detto prima, molto molto grandi e di fatto sono studiate per un numero di giocatori veramente elevato, diciamo che per goderselo per bene conviene giocare con un numero variabile tra i 35 e i 64 giocatori, con un numero inferiore ne risente un pò l'esperienza di gioco, non più di tanto ma un po' ne risente.
Siete inoltre avvertiti..se avete un PC che regge a stento BF3 normale, queste arene non saranno il massimo della giocabilità, troppo ampie e complesse per essere gestite facilmente da PC non molto potenti, soprattutto se le arene sono iper affollate con 60 giocatori in arena...

Ho avuto modo di vedere alcuni feedback di giocatori consolari che hanno avuto modo di giocare ad Armored Kill, il lavoro di Dice sull'ottimizzazione del loro motore è notevole, si possono godere su Xbox e PS3 le medesime arene messe a disposizione delle versioni PC.
Ovviamente i particolari grafici (texture, effetti particellari e di luce) tecnologicamente più recenti, non sono presenti, ma la qualità generale è stata mantenuta e di fatto giocare ad Armored Kill su Xbox/PS3 risulta essere un'esperienza veramente appagante!
L'unico appunto che posso muovere è che purtroppo i limiti di queste piattaforme hanno portato ad un ridimensionamento del numero massimo di giocatori (limitato a solamente 24 membri in gioco), questo se nelle precedenti arene non costituisce un gravissimo problema, inizia a farsi sentire sulle mappe di Armored Kill che fornendo un'area molto più vasta si rischia di avere un abbassamento del ritmo di gioco. La cosa non è di per se una nota negativa (il ritmo di gioco è una cosa essenzialmente soggettiva), personalmente lo reputo un punto negativo avendo provato anche su PC le suddette arene con solamente 20 giocatori online e devo ammettere che la cosa è stata un pò più noiosa.
Ripeto, un punto che comunque è soggettivo!

Per il resto Armored Kill promosso a pieni voti su PC (per esperienza diretta) e Console (per esperienze indirette).
Probabilmente non offre grandi variazioni sul tema come invece hanno fatto Back to Karkand e Close Quarters, però rimane un pacchetto interessante che permette di allungare la vita (in termini positivi) di questo grande capolavoro!

giovedì 13 settembre 2012

iPhone 5.. delusione o evoluzione?

Si è atteso per mesi, si sono visti mockup di tutti i generi, ma ieri sera è stato presentato ufficialmente...
Ebbene, io sono rimasto deluso..anzi..delusissimo!

Ma come si presenta il nuovo melafonino?
Esteticamente è essenzialmente identico i precedenti iPhone 4 e 4S ma con delle piccole differenze, il telefono è più alto (di quasi un centimetro) e presenta uno schermo "allungato" con formato 16:9, il nuovo schermo offre una diagonale di "ben" 4"....
Il tutto con un design più sottile dei precedenti telefoni.

Il nuovo processore, un A6, si presenta come un mero aggiornamento dell'A5 ed è sempre Dual core.... 

La fotocamera, rimane una 8 mpx ma...permette di fare le foto panoramiche!!!
...
...
...
no non ce la posso fare, non posso fare un articolo normale, questo iPhone 5 mi fa troppo cacare...
no via non fraintendetemi, non sto dicendo che sia un brutto smartphone, ci mancherebbe...ma l'Hype enorme ha contribuito alla super delusione...

Io, e non solo io per fortuna, mi aspettavo un iPhone rivoluzionario (almeno per come ce lo avevano annunciato) e invece cosa mi trovo davanti? un iPhone 4S allungato con pochissime cose aggiunte (che i concorrenti Android based hanno da almeno un anno e mezzo) e con tante ma tante mancanze che i top di gamma concorrenti forniscono da una vita...
E lo stesso vale per il sistema operativo...uno sguardo ad iOS6 e ci si trova davanti il solito sistema operativo che non è praticamente mai cambiato dal 2007, nessuna personalizzazione, sistema operativo chiuso e poco integrabile, un multitasking ridicolo...
Insomma tante promesse, tante cose mi ero immaginato su iOS6 e sono rimasto deluso
Pensavo che col fatto che i concorrenti negli ultimi 2 anni si siano fatti più agguerriti producendo alternative interessanti e proponendo sempre cose nuove (per cercare di strappare un pò di utenza alla Apple), potesse portare la casa della Mela morsicata a proporre vere novità magari anche rischiando (perché si sa, quando si tenta di proporre qualcosa di nuovo si rischia sempre in prima persona)..invece l'impressione che ho avuto è che volesse rimanere sul "sicuro"..
Il fatto è che ora come ora non se lo può permettere, non quando dall'altra parte case come Samsung, Asus, Sony e HTC propongono sempre cose interessanti, sempre più intriganti e ultimamente perfino più performanti..
ed infatti anche sul fronte performance rimango un pò allibito... ma come... i top di gamma ormai girano tutti sui quad core e 2 gb di ram e la apple mi offre un architettura dualcore con un gb di ram?????
Ora è vero che la CPU non si può giudicare solo dal numero dei core, ma sembra che l'A6 sia una semplice evoluzione dell'A5x di iPad 3..e se si considera che il Nexus 7, basato su Tegra3, e al costo di soli 249 euro riesce ad avere prestazioni superiori (e non di poco!) all'iPad 3 da 700 euro...beh... vien da se che da questo punto di vista perfino iPhone 5 mi da l'impressione di essere nato "vecchio"...
A me, che posseggo il 4S, non mi passa neanche dall'anticamera del cervello l'idea di prendere questo nuovo iPhone... mah... a questo giro Apple ha, se non completamente, in parte toppato.