La mia collezione

gamecard

martedì 24 maggio 2011

Red Dead Redemption - Recensione

Dopo ormai una ventina di ore di gioco mi metto qui a scrivere una mini recensione su questo piccolo capolavoro targato Rockstar Games.

Storia e Gameplay

La storia è molto affascinante e ci vede protagonista di un ex-bandito che cerca di redimersi viaggiando e vivendo nelle lande di desolate e affascinanti del Far West. Ci troveremo immersi in un'ambientazione molto ricca e profonda e ad affrontare una serie di quest che circonderanno quella principale che ci vede alle prese con la vecchia banda alla quale appartenevamo.
Red Dead Redemption è una sorta di gioco di ruolo in terza persona ambientato nel Far West. Dovremo pilotare il nostro alter ego viaggiando da città in città in cerca di fortuna e missioni da compiere, a piedi a cavallo, sulla diligenza etc... avremo molta libertà di azione e di fatto potremo decidere come portare avanti la nostra avventura.
Le quest sono strutturate per waypoints e molto importante sarà l'uso della nostra mappa, strumento fondamentale, per orientarci nella vastissima area di gioco.

Il sistema di combattimento è ben calibrato e presenta la possibilità di utilizzare il "Dead Eye" una sorta di Slow Motion alla Max Payne.
Possiamo guadagnare (o perdere) fama, onore e denaro in base a come ci comporteremo nelle varie quest e nel normale vagabondare per le aree di gioco. CI imbatteremo spesso in sotto-giochi interessanti che vanno dal duello casuale a partite di poker organizzate nelle cantine dei saloon.

Il gioco, la storia e i dialoghi risulteranno molto realistici e crudi, nella migliore tradizione Rockstar.

Il gioco presenta anche un'interessante sistema multiplay che ci permette di allestire velocemente partite online di stampo action o con la possibilità di cooperare con altri giocatori per risolvere varie quest multiplay.

Su questo gioco è presente anche un importante ADD on (a pagamento) che aggiunge una serie di quest e una nota Horror a base di zombie..molto truculento!


Grafica, sonoro e piattaforme

Graficamente il gioco è veramente ben fatto, le aree vastissime sono ben ricreate, così come la vegetazione. Molto bello anche ilsistema giorno/notte e soprattutto il motore ambientale che ricrea temporali molto realistici. Anche il sistema audio è bello pulito e realistico.
Per godersi Red Dead Redemption occorre avere un Xbox 360 o una Playstation 3...eh si avete capito bene, non esiste una versione per PC di questo capolavoro...le motivazioni sono oscure ma di fatto questo titolo è rivolto solo ai possessori delle suddette console.
Dal punto di vista tecnico le due versioni si equivalgono: su Xbox possiamo goderci una risoluzione nativa di 720p con antialiasing MSAA x2 e un frame rate generale più stabile ma piazzato a 30 FPS. Su PS3 abbiamo una risoluzione nativa piu bassa (640p) ma con un antialiasing Quincux 4x e con gli effetti acqua e luce migliori, il frame rate è meno stabile della controparte boxara ma mediamente più alto.
Un giocone che consiglio a tutti gli amanti del far west e di giochi alla Fallout3.
Posta un commento