La mia collezione

gamecard

mercoledì 6 gennaio 2010

iPhone: la console che accontenta tutti

Quest'anno Babbo Natale mi ha fatto trovare sotto l'albero un iPhone 3Gs, un oggetto da me desiderato non tanto dal punto di vista di smartphone ma soprattutto dal punto di vista multimediale e videoludico.
Fino all'arrivo del 3Gs il panorama videoludico era totalmente gestito da DS, PSP e parzialmente (casual gamer soprattutto) dalle varie piattaforme mobili (primo fra tutti N-Gage 2).
Non mi voglio soffermare su ciò che più volte è già stato disquisito, anche perché a breve rilascerò un articolo che tratta proprio il mondo del videogioco mobile dove affronterò nel dettaglio certe tematiche.
Diciamo solamente che fino all'introduzione del 3Gs, il videogamer in mobilità doveva comunque scendere a compromessi: o tentava di avere un dispositivo unico (lo smartphone/palmare) accontentandosi però di accedere ad un parco giochi che, per quanto vasto, risultava tecnicamente scarso se non ridicolo (N-Gage 2 ha tentato di far fronte alla cosa ma si è sempre scontrata con le grosse limitazioni hardware dei propri telefoni); il videogiocatore che voleva la "potenza" di una console casalinga nelle mani sceglieva la PSP ma doveva pagare lo scotto di portarsi in giro una console non proprio "portatile", costosa e che consumava parecchia batteria (soprattutto nel caso di utilizzo di giochi su UMD), certo la potenza era elevata e i giochi sono quasi quelli di una PS2..miniaturizzata...ma è anche vero che il gameplay che offriva era decisamente "standard": un solo stick analogico e niente feature next-gen (se si esclude la possibilità di giocare online in multiplayer); infine arriva Nintendo DS, una console "per tutti" con un parco giochi esagerato e con l'innovazione del touch screen che ha permesso lo sviluppo di giochi innovativi e "diversi"...però offriva anche la limitazione di una macchina non sempre all'altezza delle aspettative (dell'hardcore gamer), in più il touchscreen era resistivo e poco preciso, e questo ricadeva influenzava inevitabilmente l'esperienza di gioco..però si poteva giocare agli FPS come se si utilizzasse mouse e tastiera..sublime!
Ebbene..con l'arrivo del 3Gs che offre un processore velocissimo (anche il 3G ha un architettura analoga al 3Gs ma dal punto di vista computazionale è decisamente inferiore al 3Gs),con un architettura completamente touch screen...(multipoint!), il touch capacitivo e molto ma molto preciso (negli ultimi due anni ho potuto mettere le mani su 6 smartphone touchscreen ma nessuno arriva alla straordinaria precisione del'iPhone) e con un motore grafico 3D compatibile con OpenGL, Apple è di fatto entrata nel mercato dei videogiochi (mobili) entrando di fatto in concorrenza diretta con DS e PSP e sbaragliando piattaforme più limitate come Java2M e N-Gage 2 (che tra l'altro ha tirato ufficialmente le cuoia...).
Il mio entusiasmo non è assolutamente partigiano (per quanto molti di voi sappiano che nutro un certo amore per le cose della Mela), ma è il risultato di due giornate di prova intensa su questo dispositivo e su due videogames: N.O.V.A. e Let's Golf.
Il primo gioco è un FPS futuristico in stile Halo, completamente in 3D e con bellissimi effetti di luce, l'interfaccia è completamente realizzata sul touch e grazie alla capacità di gestire più punti in contemporanea, la sensazione è quella di giocare con comandi "dedicati", come fossimo su un vero Joypad. Fluidissimo, senza lag e con la possibilità di giocare in multiplayer online o in una wlan; il secondo gioco, come dal nome, è un gioco di Golf anch'esso realizzato in 3D, un porting dell'omonimo per DS e Wii...graficamente è fatto veramente bene..non avevo mai visto questa grafica su uno smartphone, graficamente superiore anche allo standard del DS e di poco (e sottolineo poco) inferiore a quello proposto da PSP (ah dimenticavo...vi sono i trophy anche in questi giochi..come su Xbox e PS3).
Non mi dilungherò sui giochi in questione (li recensirò più avanti); ma sono rimasto sbalordito dalla loro qualità e anche economicità (NOVA costa 6 euro...).
Certo, ancora il parco giochi risulta essere poco maturo, la maggior parte di quelli presenti sullo store sono realizzati con una qualità e profondità di poco superiore a quelli per i normali smartphone, ma è anche vero che 3Gs non ha neanche un anno (6 mesi per la precisione) e quindi è ancora presto per vedere giochi per veri "pro"; ma ci si sta avvicinando, ogni settimana vengono rilasciati giochi sempre più complessi su questa piattaforma che potrebbe di fatto spazzare via la concorrenza dato che riesce a rispondere alle esigenze di tutte le tipologie di videogiocatori.
Ma difetti ne ha? beh si...il costo! E' un dispositivo che costa tantissimo, certo vi sono vari modelli con tagli di prezzo diversi... Se uno NON è interessato all'aspetto telefonico/GPS potrebbe ricadere sull'Ipod Touch (che presenta la stessa piattaforma di base di iPhone) ma si parla sempre di dispositivi che hanno un prezzo di partenza di 240 euro....praticamente quanto una PS3 (ma se non sbaglio anche PSP Go costa uguale....)
Ad ogni modo iPhone 3Gs è entrato nel panorama delle console portatili e trattato dalla stampa specializzata più come console che come smartphone, una console costosa ma veramente appagante.

Posta un commento