La mia collezione

gamecard

venerdì 12 settembre 2008

ReadyBoost è veramente utile nei giochi?

Una delle caratteristiche più interessanti di Windows Vista risiede nel ReadyBoost, un sistema che ha lo scopo di aumentare le prestazioni della nostra macchina ricorrendo all'utilizzo di memorie solide particolarmente veloci al posto del Harddisk per la memorizzazione di file e dati di utilizzo frequente. Questo sistema è stato attuato per permettere anche a macchine dotate di poca memoria RAM di funzionare a dovere e avere prestazioni più elevate.
C'è da dire che non tutte le chiavette usb/memorie solide sono compatibili con il sistema ReadyBoost; personalmente ho provato una chiavetta SanDisk da 4Gbyte in grado di utilizzare questo sistema e ho fatto alcune prove; effettivamente durante l'uso normale del pc il sistema reagisce più rapidamente all'apertura di applicazioni e al funzionamento dei programmi in esecuzione; alla fine mi sono trovato un sistema con 4Gbyte di RAM + quasi 4Gbyte di memoria solida per le operazioni comuni. Mio malgrado però ho notato che questo aiuto non è così efficace nel caso si utilizzi il pc per videogiocare,anzi le prestazioni decadono. Il motivo è semplice: per gestire il readyboost vengono impiegate parti delle risorse CPU questo perché oltre a garantire il salvataggio di questi dati su disco essi vengono duplicati sulla memoria solida; questo sistema permette ottime performance nel caso di uso desktop del pc dato che la CPU (soprattutto se multi-core) non viene dedicata interamente per un solo task; i viedogiochi invece sono applicazioni che richiedono quasi tutte le risorse per se, soprattutto i giochi di ultima generazione quindi avere parte della CPU non disponibile fa si di avere cali di prestazioni occasionali sul gioco (che coincidono proprio quando si deve leggere dei dati nuovi per caricare un area o una locazione). Inoltre questo sistema funziona molto bene su macchine con poca RAM (1 massimo 2 gb) ma l'aumento delle prestazioni sono meno marcate su sistemi che hanno 4 o più gb. Quindi il ReadyBoost è un ottimo modulo, consigliatissimo nei portatili o su sistemi con poca ram oppure su sistemi desktop destinati ad un uso standard, ma è assolutamente sconsigliato
Posta un commento