La mia collezione

gamecard

sabato 6 settembre 2008

The Legend of Zelda: Phantom Hourglass (Nintendo DS)



Salve a tutti, qualche giorno fa ho completato questo meraviglioso gioco per Nintendo DS. Un avventura che mi ha accompagnato per circa 5 mesi (il nintendo DS lo uso saltuariamente solo quando sono fuori di casa e in poche altre circostanze). Provo a buttare giù due righe con le mie personalissime impressioni di questo che dovrebbe essere un must have per i possessori di DS. La trama Nel puro stile di Zelda, la trama è abbastanza lineare ma allo stesso tempo gli elementi della storia si dipanano lentamente lungo il percorso rendendo avvincente fino all'ultimo secondo l'intero gioco; Nei panni di Link veniamo catapultati in una terra parallela alla nostra dove ci improvviseremo esperti marinai alla ricerca della nostra amica che è stata catturata da un vascello fantasma (e causa del nostro teletrasporto nella nuova terra parallela). Ci ritroveremo a solcare i mari alla ricerca di nuove isole per trovare gli elementi che ci permettereanno di costruire un arma in grado di sconfiggere questo demone che abita la nave fantasma. Gameplay Il gameplay di questo gioco è semplicemente fantastico, si giocherà interamente ricorrendo al touch screen e , qualche volta, al microfono. Dimentichiamoci quindi i tasti del classici della console, tutto avverrà direttamente sul nostro schermo tattile. La cosa divertente di questo Zelda è che c'è sempre qualcosa di divertente da fare: quando ci sposteremo in nave dovremo prima tracciare la rotta e successivamente pilotare o stare ai cannoni della nave in caso di bisogno; più avanti nel gioco arriveremo a poter pescare o recuperare tesori sommersi tutto grazie all'utilizzo del nostro fido pennino...praticamente anche i mini giochi sparpagliati in tutto il mondo di Zelda assumono un aspetto divertente e vario. Durante le sessioni "su terra" utilizzeremo determinati movimenti del pennino per usare le armi, ogni arma ha il suo modo di utilizzo e le sue "mosse" da eseguire sullo schermo in maniera opportuna. Ad esempio quando arriveremo in possesso del boomerang dovremo tracciare la traiettoria del nostro oggetto sullo schermo velocemente e precisamente, e lui eseguirà l'evoluzione che gli avremo ordinato. Anche qui come negli altri Zelda si potranno aggiornare le armi e le nostre caratteristiche via via che andiamo avanti nell'avventura. Il mondo è molto vasto ma ci ritroveremo a dover tornare su alcuni ambienti più volte al fine di visitare aree nascoste che sono accessibili solo dopo aver recuperato determinati equipaggiamenti. A completare il gameplay già di per se pieno di features; un sistema di gioco online da fare con amici di tutto il mondo; viene ripreso l'ambiente esplorativo del dungeon principale e proposto un gioco strategico in tempo reale che vede scontrarsi da un lato link e dall'altro un orda di fantasmi guerrieri molto divertente e immediato. Oltre a questo sarà possibile mettere in condivisione su internet i nostri tesori sommersi scovati e scambiare tali oggetti con altri amici in rete. Grafica e Suono La grafica è molto bella, è essenziale sullo stile fumettoso ma fatta veramente bene; devo ammettere che sullo schermo del DS si vede che è una meraviglia e quasi non sembra neanche di avere il DS ma una console ben più potente. Nintendo ha fatto veramente un gran bel lavoro sotto quest'aspetto. Il sonoro conta musiche molto belle e azzeccate alla trama, peccato per gli effetti sonori un pò sotto all amedia. Longevità Come tutti gli RPG japan-style una volta completato difficilmente si riprenderà in mano, ma vi assicuro che per giocarlo e completare tutte le sub-quest porterà via tra le 30 e le 50 ore di gioco...insomma tanta roba davvero. Inoltre vi sono sempre quei minigiochi da fare online che possono aiutarci a riprendere in mano la cartuccia una volta completato questo gioco di ruolo veramente carino Consigliato a tutti i possessori di DS, o agli amanti di Zelda; sconigliato invece a chi non ama i giochi di ruolo giapponesi


Posta un commento